Thailandia: dieci palazzi particolari

Thailandia: dieci palazzi particolari

Thailandia-Songkran-Capodanno-Thai

Thailandia, un mondo da scoprire dove l’architettura curiosa arricchisce un contesto già molto particolare. L’arte, del resto, è un mix di credenze religiose e tradizioni e nel Paese sono molte le influenze interpretate a loro modo dai diversi artisti e architetti locali, a cominciare da quelli buddhisti di Sukhotai. Questi ultimi per esempio presero lo stile dei templi khmer, prima che iniziasse l’epoca dell’influenza cinese. Ecco quelli più particolari da visitare e fotografare:

Bangkok

  • Phra Borom Maha Ratcha Wang: quattro sono le parti in cui è diviso il gran palazzo di Bangkok. C’è un cortile interno dove giungevano solo le donne e il sovrano e quello esterno e poi quello centrale e il sacro Wat Phra Kaeo.
  • Wat Phra Kaeo: tra i “wat” è quello più sacro, almeno nella considerazione popolare. Si trova ne Gran Palazzo di Bangkok e vi è custodito il famoso “Buddha di Smeraldo”.
  • Vimanmek: di tutt’altro tenore è un palazzo che si trova sempre a Bangkok ed ha 81 stanze. Al mondo non esiste un altro palazzo in teak dorato così grande. Risale al 1901 e lo volle il re Rama V.
  • Baioke Tower: sorge in città nel quartiere Ratchathewi. E’ un grattacielo di 304 metri su 85 piani. Di particolare ha che è il più alto di tutta la Thailandia. Comprende anche il Baiyoke Hotel e l’osservatorio girevole. Quest’ultimo è all’84esimo piano.
  • Wang Derm: sempre a Bangkok. E’ il Palazzo Reale residenza del re Taksin del Regno di Thonburi. La costruzione avvenne sulla riva occidentale del fiume Chao Phraya. Oggi pè sede del quartier generale della Reale Marina Militare Thailandese.
  • Wat Phra That Haripunchai: si tratta di un complesso di templi e sorge nel centro di Lamphun. La sua fondazione risale all’897. Nel corso dei secoli è diventato sempre più ampio e oggi è formato da circa 12 edifici in stile birmano di incredibile bellezza.
  • Wat Phra Yuen: il monastero è stato realizzato nella foresta vicino a Lamphun. Se ne sono occupati i monaci locali ed è famoso per il “chedi” quadrato in stile birmano. Questo era stato eretto proprio qui in un precedente tempi del 1370.
  • Stazione di Hua Hin: questa è la stazione ferroviaria reale che lascia tutti senza fiato. Ha uno stile templare thai. Il tetto è di tegole rosse, finestre angolate e assi portanti tutti in legno. Per chi ha la possibilità di trovarsi a bordo, vi giungono l’Eastern, treno molto lussuoso e il ben noto Orient Express.
  • Wat Phra Sri Sanphet: se vi trovate ad Ayutthaya non avrete dubbi, è il tempio più bello di tutti. Si notano tre grandi stupa che risalgono alla famiglia di re Rama Thibodi II e al padre. I due sono vissuti nel XV secolo.
  • Prang: questa è la guglia centrale del Wat Arun di Bangkok. E’ stata realizzata in stile khmer con mattoni arricchiti con pezzi di porcellana cinese. Nella sua sommità c’è un tridente a nove punte.

bangkok-e-thailandia

Questi sono solo alcuni dei palazzi da vedere durante un giro di qualche giorno in Thailandia, ma ovviamente il Paese è carico di meraviglie di ogni tipo, a cominciare dalla sua ricca ma deliziosa cucina.

Thailandia

Photo Credit: Thinkstock

Leggi anche

Come organizzare una vacanza a Torre Lapillo: case vacanze, spiagge e luoghi da visitare

Come organizzare una vacanza a Torre Lapillo: case vacanze, spiagge e luoghi da visitare

Viaggio in camper, le destinazioni più cool

Viaggio in camper, le destinazioni più cool

Corsica tutta da scoprire

Corsica tutta da scoprire

Perché scegliere un viaggio in catamarano

Perché scegliere un viaggio in catamarano

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]