Come cambiano i viaggi: cosa faremo nel 2021

Come cambiano i viaggi: cosa faremo nel 2021

E’ innegabile che il 2020 sia stato e terminerà come uno dei peggiori anni a livello economico e sociale per ciò che concerne il settore del turismo: come sarà il 2021?  Di certo i divieti di spostamento tra regioni che si profilano per Natale non fanno presagire nulla di buono.

vacanza low cost

Turismo bloccato dai contagi della pandemia

Al momento, ogni decisione è stata delegata alla presentazione del prossimo Dpcm, ma è già possibile anticipare come sia i trasporti aerei e ferroviari, gli hotel e tutte quelle strutture legate al turismo, come anche le agenzie di viaggio, incontreranno in questa fine di anno problemi a chiudere il bilancio in positivo. I contagi relativi alla pandemia di coronavirus, con il loro andamento, influenzeranno molto quelle che saranno le possibilità di viaggio degli italiani, sia per ciò che concerne i viaggi internazionali che quelli nazionali.

Interrogati a riguardo, i cittadini della penisola si mostrano essere ottimisti nei confronti della possibilità di viaggiare e a riguardo, Volagratis ha reso noto almeno sei trend comuni. Uno dei principali è quello della Staycation, ovvero il viaggiare molto vicino a casa propria senza allontanarsi troppo ma concedendosi il lusso voluto. Un modo semplice per eliminare lo stress, fare qualcosa di diverso ma senza troppe preoccupazioni e allo stesso tempo la formula più adatta a rendere possibile un sostegno del settore rispettando le regole anticovid e i propri timori.  Questo trend è stato molto sfruttato questa estate portando a un incremento generale del turismo domestico pari al 54% rispetto al passato.

Tendenza 2021? Last Minute e non solo

dove viaggiare durante pandemia

Tra le tendenze individuate per i viaggi nel 2021 vi è quella della prenotazione del viaggio last minute: la situazione socioeconomica generale non consente di fare facilmente piani a lunga scadenza. La fuga dell’ultimo minuto è quindi uno strumento ottimale e gradito per assicurarsi, in caso, di poter partire.

Mete poco battute o ricercate stanno man mano attirando l’attenzione e si pensa saranno uno dei must del 2021: opzioni che renderanno più facile mantenere le distanze sociali, fattore primario per poter girare con tranquillità.

Il distanziamento sociale ha fatto nascere anche il concetto della vacanza lontano dalla folla, quindi mete poco battute e popolari dove esplorare con tranquillità e consapevolezza di non avere vicino tante persone. La tendenza, sicuramente andrà avanti anche nel 2021. Appena sarà possibile, sicuramente ripartiranno in gran festa, si spera entro il prossimo anno, magari verso la fine, le vacanze di gruppo insieme allo slow travel,  il turismo lento che permetterà di immergersi nelle culture del luogo spostandosi anche a piedi e in bicicletta. Infine ma non per importanza, una tendenza sarà quella della Workation, il lavorare mentre in vacanza.

Leggi anche

Turismo lento e di prossimità trend del 2021?

Turismo lento e di prossimità trend del 2021?

Vacanze estate 2020: preferiti i luoghi di meditazione

Vacanze estate 2020: preferiti i luoghi di meditazione

Viaggi, pochi gli italiani pronti a spostarsi

Viaggi, pochi gli italiani pronti a spostarsi

Coronavirus, italiani sognano primo viaggio dopo quarantena

Coronavirus, italiani sognano primo viaggio dopo quarantena

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]