Viaggi in moto: le mete del 2018

26 maggio 2018 12:22

Quali sono le mete più interessanti per i viaggi in moto del 2018? Ci pensano gli esperti del settore a dare i suggerimenti giusti: in fin dei conti quel di cui si ha bisogno sono strade ben asfaltate, tornati ben costruiti e tanta voglia di divertirsi.

Viaggi in moto Sicurezza prima di tutto

La prima meta che viene suggerita dagli appassionati è quella del Grossglockner, uno dei ghiacciai più imponenti ed importanti delle Alpi. La prenotazione deve avvenire per tempo: la strada che collega Lienz e Kaprun è perfetta per un viaggio in moto ma per percorrerla ci vuole un pass specifico che deve essere richiesti. Se si ha il tempo anche il Gerlospass è un valido valico da percorrere e vivere.

Passando dal freddo al caldo, soprattutto se si è in gruppo, il Marocco e la sua catena montuosa del Riff sono un’altra meta consigliata. Lo spettacolo, durante il tragitto, è uno di quelli da sogno, tra la vista sul Mediterraneo, le cime ghiacciate e le oasi desertiche. Il vero “problema”? L’organizzazione: per visitare lo stato è necessario possedere un passaporto che possegga una validità di almeno 6 mesi al momento dell’ingresso ed eseguire il prima possibile tutta la trafila burocratica legata alle moto.

Infine, ma non per pregio, ad essere consigliata è una meta “low cost” per i viaggi in moto e le vacanze in generale. Parliamo dei Balcani ed il loro alternare mare e montagna li rende perfetti da visitare. Tra gli itinerari che vengono considerati immancabili vi è quello relativo alla strada costiera SH8 in Albania, che collega Sarande a Vlore: 70 chilometri con vista sul Mar Ionio attraverso le montagne. Consigliato anche  l’itinerario che attraversa Serbia, Bosnia Erzegovina e Montenegro, partendo da Zlatibor, proseguendo per Visegrad, visitando il Lago Pivsko con punto di arrivo presso il Parco Nazionale di Zabljak.

Abbiamo parlato di: