Una vacanza a Budoni, in Sardegna, tra spiagge e piatti prelibati

8 Giugno 2014 16:00

La Sardegna, meta turistica italiana per eccellenza, soprattutto in estate, vanta spiagge meravigliose anche nella sua parte meridionale, nella zona ad esempio di Budoni. Ogni tratto di sabbia lascia un dolce ricordo ed ogni tratto di mare è cristallino e calmo: proprio quello che ci vuole per trascorrere dei giorni in totale relax. Tra le baie e aree da non perdere, certamente ci sono: Capo Coda Cavallo, Brandinchi, La Cinta, Porto Ottiolu, Santa Lucia, Budoni appunto, Berchida, Bidderosa, il Golfo di Orosei e l’elenco potrebbe continuare a lungo. Questo perchè, in verità, non è facile trovare un’area balneare che lasci a desiderare nella regione e, anche per questo motivo, è da sempre una garanzia programmare qui le proprie ferie. Forse un consiglio, soprattutto, se il periodo prescelto è l’affollatissimo agosto, è quello di cercare angoli più nascosti, raggiunti il meno possibile da vacanzieri urlanti.

Chi vuole invece perlustrare la zona in modo diverso e magari non stendere il proprio telo mare a pochi millimetri di distanza da decine di altre persone, una buona alternativa può essere quella di effettuare una escursione in motonave nel Golfo di Orosei e alla Maddalena. Chi si trova nella zona di Budoni, ad esempio, può chiedere qualche depliants o informazione in merito, presso l’APT o scegliere semplicemente delle mappe per controllare quali insenature o meraviglie paesaggistiche si nascondano tutto intorno.

Poco distanti si trovano, inoltre, luoghi meno famosi come Porto Rotondo, Orosei, Cala Gonone, La Caletta e San Teodoro. Posada, invece, è un paese con un tipico centro storico arroccato sulla collina. Dopo una lunga passeggiata, non c’è niente di meglio di un buon pasto ed, in Sardegna, si va sul sicuro, pure da questo punto di vista. Meglio ordinare piatti  locali, per poter entrare nelle tradizioni della zona e gustare una pietanza particolare preparata con metodi antichi magari e, nel frattempo, ascoltare una tipica quanto armonica lingua, quella sarda.