Sudan: consigli e curiosità su un luogo insolito

Sudan: consigli e curiosità su un luogo insolito

sudan

Un viaggio insolito e questo è certo, per quei viaggiatori che sognano avventure e suggestioni e vogliono ritrovarsi lontano dalla folla e alla ricerca di paesaggi ancora selvaggi. Il Sudan è un luogo che offre diverse emozioni. Da queste parti, per esempio, si può fare snorkeling e immersioni nelle acque cristalline del Mar Rosso, se è il mare a mancarvi sin da subito. Non è ovviamente l’unica alternativa, in una terra davvero particolare.

viaggi sudan

Tanto per cominciare, gli abitanti del Sudan sono tra i più ospitali di tutta l’Africa. Non sarà difficile per voi fare conoscenza ed essere ospitati o invitati a sorseggiare una tazza di chai, che è il locale tè speziato. Se vi trovate nella zona di Nuba, poi, imperdibile è certamente un incontro di lotta tradizionale. Questa è l’area dell’antica Nubia dove l’Africa bianca diventa nera e ai visitatori si mostra il più vasto paese africano. Se da un lato è stata spesso sconvolta da pesanti conflitti, dall’altro la storia e i paesaggi sono in grado di lasciare senza fiato anche chi è abituato a viaggiare. Ecco quali città e luoghi comprendere durante un viaggio di questo tipo:

paesaggi Sudan

  • Khartoum: è la capitale ed è più sicura di quello che molti turisti pensano. In più è particolarmente bella e interessante da visitare. Si trova alla confluenza tra il Nilo Bianco e il Nilo Azzurro.
  • Port Sudan: buona parte dei tour nel Mar Rosso, partono da qui. A livello turistico è ben attrezzata, ma ovviamente è fin troppo caotica.
  • Città Reale di Meroe e Necropoli dei re: i ricordi riportano all’antica Nubia. Si notano almeno venti piramidi che emergono dalle dune arancioni del deserto. E’ possibile anche organizzare un itinerario alternativo e spostarsi sul cammello o accamparsi.
  • Omdumar: da vedere certamente per il suq e per il mercato dei cammelli.
  • Parco Nazionale di Dinder: l’escursione può durare anche tre giorni tra animali non comuni da leoni a licaoni, fino ad arrivare ai leopardi.
  • Jebel Barkal: era la zona dove passava il confine più meridionale dell’impero delle piramidi. Un tempo la città si chiamava Napata. E’ importante soprattutto a livello archeologico. Si possono dunque notare templi, necropoli e palazzi antichi.
  • Naga e Mussawarat: anche qui l’archeologia è un must. Si possono visitare tombe, moschee, dipinti e templi egizi.
  • Moschea di Khatmiyah: sorge al confine con l’Eritrea ed ha un profilo rossastro in perfetto contrasto con le montagne circostanti.

tour sudan

Le temperature in Sudan, come si sa, possono essere comunque molto calde. Arrivano anche a cinquanta gradi. La vicinanza con l’Equatore si fa sentire e quindi mai si scende sotto i trenta gradi, nemmeno in mesi come gennaio. Da fine giugno ad inizio settembre, c’è la stagione delle piogge, mentre negli altri mesi il clima è secco. C’è da ricordare, comunque, che a livello politico nel 2011, le due Afriche, la bianca e la nera, si sono divise e in Sudan ci sono parti, come il Darfur, che sono tra le più tormentate di tutto il pianeta. Chi organizza un viaggio di questo tipo, deve sapere che andrà incontro a difficoltà anche per mancanza di infrastrutture di base. Spesso non ci sono luci o strade asfaltate, ma l’esperienza è sempre emozionante.

Photo Credit: Thinkstock

Leggi anche

Turismo Spaziale con Blue Origin e Virgin Galactic nel 2019

Turismo Spaziale con Blue Origin e Virgin Galactic nel 2019

Québec: sulla strada per Wendake, alla ricerca dei nativi canadesi

Québec: sulla strada per Wendake, alla ricerca dei nativi canadesi

Alle Bahamas, l’emozione unica di immergersi con gli squali

Alle Bahamas, l’emozione unica di immergersi con gli squali

Il Getsemani, l’Orto degli Ulivi: ricordi di viaggio

Il Getsemani, l’Orto degli Ulivi: ricordi di viaggio

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]