Scozia, tour tra castelli e paesaggi: i luoghi da non perdere

Scozia, tour tra castelli e paesaggi: i luoghi da non perdere

foto_scozia

Se parlo di Scozia, la mente vola subito ai castelli, alle atmosfere rarefatte, ai misteri che evocano tali paesaggi. Eppure questo luogo è molto di più: è storia, è emozioni, è città e scorci unici tutti da scoprire. Un tour può durare anche molto a lungo, senza che il visitatore si trovi a scoprire le solite cose e ci sono almeno dieci imperdibili da prevedere quando si decide di organizzare una vacanza in loco.

Edimburgo

Immancabile tappa per un itinerario a tema. La capitale politica e culturale della Scozia, permette di proseguire verso nord-est verso Stirling.

Stirling

Non è affatto la meta d’arrivo, ma un luogo interessante  che si trova a soli 58 chilometri a ovest di Edimburgo. Sorge sulle rive del fiume Forth ed è nota per il suo bellissimo castello. La parte più antica della fortezza, risale al XIV secolo e nel centro storico, da visitare c’è pure la Church of the Holy Ryde, unica per la storia dell’arte. E’, infatti, una delle poche chiese medievali che si sono conservate nella zona.

scozia

 

Fife

Questa è una penisola che si estende tra i due bracci di mare del Firth of Forth e il Firth of Tay. Il territorio, nel IV secolo d.C corrispondeva a uno dei sette regni scozzesi. Proseguendo lungo la costa settentrionale, si arriva a Culross, una piccola località che visse il suo periodo d’oro nel XVI secolo. Era un centro commerciale e di quell’epoca sono testimonianza le ricche case borghesi ancora intatte, a cominciare dal Great Lodging del mercante sir George Bruce. Spostandosi per 11 chilometri c’è Dumfermline, che nel medioevo fu residenza dei re scozzesi. Bella da raggiungere la collina a sud-ovest dove ci sono le rovine dell’antico castello e l’abbazia benedettina. Proseguendo poi verso est, superando il promontorio di Chapel Ness, si incontrano degli irresistibili paesi di pescatori e rovine di fortezze o chiese.

St. Andrews

E’ una vera e propria patria del gioco del golf. Nel 1754 da queste parti, fu fondato il primo golf club e tutt’ora si può giocare sul noto Old Course. Intorno le rovine della Blackfriars Chapel risalente al XVI secolo. Un tempo era la più grande chiesa di Scozia. Dall’alto della St. Rule’s Tower, invece, si può godere di una splendida vista sulla città, ma anche sul porto, sul mare e sulla campagna circostante.

castelli scozia

Montrose

E’ una cittadina portuale che sorge su una penisola che chiude quasi il Montrose Basin, una insenatura naturale sulle cui sponde si eleva la House of Dun. Questa è una sfarzosa dimora in stile georgiano che risale al 1730. Verso nord il paesaggio diventa carico di spiagge e ripide scogliere.

Dunnottar Castle

Qui ci sono alcune tra le rovine più incredibili dell’intera Scozia. E’ una antica roccaforte, che risale al XVII secolo e che un tempo custodì le insegne reali scozzesi. Sul mare, si attacca alla terraferma con una sottile lingua di terra. Oggi si possono notare i resti della torre, della cappella e di alcuni alloggi.

Aberdeeen

Gli edifici storici qui sono il King’s College, la St. Andrew’s Cathedral, la St. Machar’s Chatedral e il Maritime Museum.

castelli-scozia misteri

Inverness

E’ il punto di partenza per una gita a Loch Ness, intorno ad un paesaggio aspro.

Photo Credit: Thinkstock

 

Leggi anche

Lavoro e vacanza, accoppiata possibile

Lavoro e vacanza, accoppiata possibile

Natale e capodanno 2022, prenotare ora?

Natale e capodanno 2022, prenotare ora?

Viaggi lenti o viaggi veloci?

Viaggi lenti o viaggi veloci?

Viaggiare da soli? Ecco dove

Viaggiare da soli? Ecco dove

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]