Promadic Travel, il viaggiare consapevole

Promadic Travel, il viaggiare consapevole

La pandemia di Coronavirus e gli effetti dei cambiamenti climatici a livello globale hanno portato alla nascita del promadic travel, il viaggiare consapevole. Nei confronti di cosa? Del pianeta e della sua salute e delle necessità di rispettarlo per poterne godere nel futuro.

Turismo sostenibile per il bene del pianeta

Insomma quel turismo sostenibile che sarebbe dovuto essere la consuetudine anche prima della pandemia e decisamente prima di questo momento. Il promadic travel è quindi il viaggiare all’insegna della consapevolezza climatica, molto amato dai giovani che stanno tentando in tutti i modi di viaggiare nonostante le difficoltà dettate dal periodo storico, preoccupandosi di muoversi senza avere un impatto importante sul clima. Un approccio che dovrebbe diventare tipico di qualsiasi generazione.

Definirlo moda è sbagliato: si tratta di un modo specifico di viaggiare portato avanti da persone che quasi sempre non hanno vissuto in un periodo in cui il cambiamento climatico globale non era un problema e che sono intenzionate a proteggere l’ecosistema consci di avere a disposizione un solo pianeta che al momento è ha bisogno di aiuto. L’esperienza di viaggio del promadic travel è molto particolare. Promad è infatti una crasi delle parole progressive nomad, ovvero nomade progressista.

Come è il viaggiatore dei promadic travel

vacanze estive 2021

Il viaggiatore promad è uno attento all’impatto che i propri spostamenti hanno sull’ambiente e che prima di prenotare prende in considerazione il fenomeno dell’overtourism che sta creando non poche difficoltà ad alcune delle più importanti città d’arte. E’ anche quella persona che evita di usare gli aerei se possibile anche sulle lunghe distanze e che tra lo scegliere un turismo fatto solo di riposo e alberghi a cinque stelle e un luogo nel quale rendersi utile sceglie i secondi. Non si approccia quindi solo per prendere ma anche per dare, optando per intrattenimento e cibo a chilometro zero.

Come hanno spiegato coloro che hanno studiato questa nuova tendenza per primi, facenti parte di realtà come “The Future Laboratory” e“Design Hotel”:

Legata alla sostenibilità, è la tendenza dei viaggiatori a supportare concretamente le comunità che li ospitano. La speranza facendo questo, è che i propri investimenti in loco, vengano poi messi a frutto attraverso azioni a sussidio della destinazione e di chi ci vive.

Il promadic travel è una tendenza che possiamo considerare nuova di zecca anche grazie alla pandemia. Dalla stessa è però bloccata nell’espansione. Quel che è possibile comprendere fin da ora è che la consapevolezza dei più giovani è stata in grado già di influenzare la categoria degli alberghi e degli hotel che stanno orientando la loro offerta alla sostenibilità e a esperienze green specifiche, in modo tale da intercettare questa nuova tipologia di viaggiatore.

Leggi anche

Alpi, come viaggiare in treno gratis

Alpi, come viaggiare in treno gratis

Vacanze di Pasqua 2022, dove andare?

Vacanze di Pasqua 2022, dove andare?

Viaggi, i paesi che richiedono terza dose vaccino

Viaggi, i paesi che richiedono terza dose vaccino

Viaggi di Natale, come regolarsi con i minorenni

Viaggi di Natale, come regolarsi con i minorenni

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]