Partire e rilassarsi anche con i bambini

I figli sono una gioia senza la quale non si potrebbe vivere, confessano tutti i genitori, anche se a volte organizzarsi per una vacanza diventa più complesso, meno economico e, di conseguenza, si rischia di dire addio al tanto cercato relax. Eppure è possibile organizzare una partenza con i più piccoli, cercando di non spendere troppo e, soprattutto, di non farsi prendere dall’ansia e dallo stress di controllare tutto. Internet, in questo senso, propone moltissimi siti in grado di dispensare utilissimi consigli per le famiglie, anche se poi le regole da seguire sono sempre le stesse, poche e semplici da ricordare.

  • quando si è certi del periodo di ferie a disposizione, la prima cosa da fare, ovviamente, è quella di scegliere la meta, anche perchè prima si deciderà dove prenotare e maggiori saranno gli sconti dei quali si potrà usufruire. Di solito, se i figli sono piccolini, una buona idea può essere il classico villaggio con animazione, dove tutti si possono divertire bimbi e genitori, con attività adatte ad ogni età. Non è detto però che non si possano prevedere dei viaggi fai da te, magari preferendo delle strutture “children-friendly”. In Italia e all’esterno, infatti, non mancano i portali in rete che forniscono gli indirizzi utili, a partire da www.bambininviaggio.com, fino ad arrivare a www.quantomanca.com. La prima è una vera e propria agenzia turistica on line, mentre la seconda è utile per pianificare un viaggio al 100 per cento, dall’hotel alle escursioni in zona.
  • per quanto riguarda il volo, bisogna tenere conto del fatto che quasi tutte le compagnie, in realtà, applicano gli stessi sconti. Quasi sempre i ragazzi, infatti, vengono divisi in enfant, da 0 a 2 anni e child da 2 a 11 anni. I primi pagano il 10 per cento del costo del biglietto e non hanno diritto al posto a sedere, se l’aereo è interamente occupato. Dai 2 agli 11 anni, invece, si paga soltanto il cinquanta per cento, mentre sui voli charter o sui low cost i bambini fino a due ani non pagano nulla o solo il dieci per cento, mentre gli altri non usufruiscono di alcuna tariffa agevolata.

foto di:ilnuovomondodigalatea

Leggi anche

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanza con cani, come fare

Vacanza con cani, come fare

La Londra segreta di Victor Fadlun

La Londra segreta di Victor Fadlun

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]