Parigi: andar per monumenti

Che cosa si può dire di Parigi, oltre alla verissima quanto abusata frase che la elegge “la città più romantica del mondo”? In realtà, non è solo l’amore che infiamma i cuori nella capitale francese, almeno non solo quello fra due persone. Ci si può infatti invaghire molto facilmente della poesia delle sue strade, dai ristoranti tipici, dagli artisti che si mischiano ai passanti fino ad arrivare ai magnifici monumenti, non solo la Tour Eiffel e Il Louvre, che l’hanno resa famosa in ogni dove.

Gli “imperdibili” a Parigi, a costo di restare in città qualche giorno di più sono:

  • l’Arco di Trionfo, fatto costruire nel 1806 da Napoleone Bonaparte e con le strade intorno che formano una stella;
  • Le Champs Elisées, il lunghissimo viale più noto di Parigi tra negozi alla moda e caffè;
  • il Trocadéro, un enorme edificio neoclassico che ospita il Museo dell’Uomo, quello della Marina e quello dell’architettura;
  • La Tour Eiffel, il simbolo della città per il mondo intero, è bellissimo di giorno e di sera quando è illuminato. Quando cambia l’ora, per dieci minuti, le luci cominciano a brillare;
  • La Senna è il fiume sul quale si può anche decidere di navigare, prendendo i famosi bateau mouche;
  • Le Moulin Rouge, per chi ama il can can e la vita libertina del quartiere di Pigalle;
  • Place de la Concorde, dove nel 1793 i rivoluzionari uccisero con la ghighiottina re Luigi XVI;
  • Il Louvre, il più grande museo del Paese, dove si trova anche La Gioconda di Leonardo;
  • Il Museo D’Orsay, con le tele degli impressionisti;
  • Les Invalides, con l’annesso museo, che fa parte di un complesso neoclassico che un tempo ospitava gli invalidi;
  • I Giardini di Lussemburgo appartenente al Senato francese, sorge nel Palazzo del Lussemburgo;
  • la Cattedrale di Notre Dame, con 93 metri di guglie è il simbolo gotico per eccellenza;
  • Place de La Bastille, con il perimetro tracciato della nota prigione;
  • Il Cimitero di Père Lachaise, con le tombe di molti personaggi famosi come Oscar Wilde ed Edith Piaf;
  • La Basilica del Sacro Cuore, costruita per ricordare i 58mila caduti della guerra franco-prussiana;
  • Il Canale San Martin, lungo 4,55 chilometri, che raggiunge i quartieri orientali di Parigi.

Leggi anche

Come organizzare una vacanza a Torre Lapillo: case vacanze, spiagge e luoghi da visitare

Come organizzare una vacanza a Torre Lapillo: case vacanze, spiagge e luoghi da visitare

Viaggio in camper, le destinazioni più cool

Viaggio in camper, le destinazioni più cool

Corsica tutta da scoprire

Corsica tutta da scoprire

Perché scegliere un viaggio in catamarano

Perché scegliere un viaggio in catamarano

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]