Oman tour avventura e consigli: alla scoperta del deserto

oman

Uno dei deserti più affascinanti del mondo, quello dell’Oman, e un viaggio da queste parti non può prescindere da un tour a tema. Immaginate un mare di sabbia, a perdita d’occhio, a formare delle dune di granelli setosi. Intere aree senza una impronta, dove nessuno cammina e dove i tramonti si fondono creando dei colori emozionanti. L’area desertica ricopre l’80 per cento dell’area  del Sultanato racchiudendo tesori e bellezze davvero difficili da immaginare.

abbigliamento Oman

Quello che stupisce del deserto, in particolare proprio quello dell’Oman, è che non è mai uguale a se stesso. A volte è intervallato pure da rocce, corsi d’acqua che si riempiono durante le piogge e trasformano un paesaggio sempre uguale in un’oasi verde. Sulle montagne, poi, fanno capolino montagne, villaggi o antichi forti abbandonati.

deserto oman cammelli Oman

Un primo giro potete organizzarlo a sole due ore da Muscat, alla volta di Al Mintirib. Da qui c’è il diretto accesso al deserto di Wahiba tra dune rosse e oro. Un tempo lungo queste tratte passavano beduini e cammelli e seguendo la rotta si giunge fino al Mare d’Arabia. A sud, invece, ecco il Roub al Khali, il più grande deserto sabbioso del mondo. Gli stessi omaniti lo conoscono poco e ne percorrono semplicemente i bordi. Il tempo qui viene scandito dal cammino del sole e per chi vuole vivere al massimo l’atmosfera scoprendone tutti i segreti può essere interessante dormire direttamente in una tenda beduina.Immaginate silenzio e luce delle stelle: di sicuro ricorderete a lungo questa esperienza.

oman cammelli

Se poi amate lo sport, non dimenticate di provare l’emozione di una corsa in 4×4 sulle dune, di dedicarvi al trekking o alle arrampicate nelle zone di montagna. Ancora, può essere bellissimo ammirare le corse di dromedari e cavalli, i famosi purosangue arabi. Si era accorto del loro valore e della loro bellezza persino Marco Polo nel tredicesimo secolo. Da non dimenticare, infine, che il Sultanato dal 2010, ospita pure il Tour dell’Oman, che è una gara ciclistica internazionale di 848 chilometri nel cuore della regione montagnosa del Paese.

deserto oman 4x4 (1)

Per giungere in Oman, vi servirà un passaporto con validità superiore ai sei mesi e il visto da richiedere all’arrivo in aeroporto in Oman. Nessun vaccino è obbligatorio e gli ospedali pubblici sono presenti pure nei villaggi con assistenza ottima e di qualità, soprattutto nei grandi centri. Per arrivare in loco, esistono dei voli diretti settimanali dall’Italia e da Milano con Oman Air. Ci sono quelli con scalo effettuati ad esempio da Emirates via Dubai, ancora da Etihad via Abu Dhabi e da Lufthansa via Francoforte. In alternativa, potete scegliere, ancora, Qatar Airways via Doha, Swiss International Air Lines via Zurigo e Turkish Airlines via Istanbul.

Oman di sera

La maggior parte degli alberghi e dei ristoranti presenti in Oman sono di altissimo livello. Gli hotel ad esempio, sono dei 4 o 5 stelle e hanno permesso al Paese di crescere molto velocemente riguardo al turismo. La destinazione è certamente di nicchia e, in ogni caso, non è necessario essere milionari per scoprire la zona. Ci sono pure delle alternative a prezzi più bassi. Il soggiorno, a livello economico, può essere adattato ad ogni tipo di viaggio,  in particolare se vi dirigete verso Nizwa e Sur. Da provare assolutamente, i campi tendati nel deserto. Per quanto riguarda il clima, è diviso in tre zone climatiche. A nord e a est il clima è mediterraneo, il sud e l’ovest godono di una influenza tropicale con l’arrivo di aria fresca portata dai venti monsoni, da giugno a settembre. Al centro del Paese il clima è desertico. L’estate omanita è di otto mesi e va da marzo a ottobre. In questo periodo le temperature restano tra i 25 e i 40 gradi. Da novembre a febbraio, invece, ci sono temperature diurne comprese tra i 25 e i 30 gradi sulla costa e in pianura. La lingua ufficiale è l’arabo, ma l’inglese è ampiamente compreso, soprattutto nei grandi centri per cui non incontrerete difficoltà. La religione dominante è l’Islam, per lo più l’ibadismo con una minoranza sunnita.In questo caso parliamo soprattutto del sud, mentre al nord c’è qualche sciita. L’ibadismo è basato sul pacifismo, la tolleranza nei confronti di altre religioni e la tolleranza. Molta importanza è data all’indulgenza e si basa sul passato preislamico del Paese.

Photo Credit: Thinkstock

Leggi anche

Orient Express torna su rotaia nel 2025

Orient Express torna su rotaia nel 2025

Viaggi di nozze 2022? Più brevi ma intensi

Viaggi di nozze 2022? Più brevi ma intensi

Wanderama Lazio Tour e la riviera di Ulisse

Wanderama Lazio Tour e la riviera di Ulisse

Viaggi autunnali e caro bollette, cosa cambia

Viaggi autunnali e caro bollette, cosa cambia

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]