Maldive, piccola guida del turista: consigli e news

Maldive, angolo di paradiso per pochi. Cosa sai e cosa ti sfugge di questo paradiso?

17 aprile 2014 10:38

spiaggia maldive

 

 

Spiagge di sabbia fine e chiara come borotalco, mare che più blu non si può e resort a svariate stelle. Un paradiso perfetto le Maldive, quanto turistico, che però per i viaggiatori dall’animo puro, rischia in qualche modo di distogliere l’attenzione dalle vere meraviglia di flora e fauna locali, a favore di un lusso esagerato circondati dall’acqua cristallina. Conosciamo gli atolli più famosi, alcuni di noi, io per prima, hanno visitato questo paesaggio da cartolina trovandolo ovviamente insuperabile, ma quanto sappiamo realmente sulle sue peculiarità, sulle info meno classiche legate agli hotel e ai migliori punti per le immersioni e agli scorci da non lasciarsi sfuggire?

Piccola guida del turista

maldive

Per prima cosa, se non siete mai stati in una zona carica di meravigliosa barriera corallina, non dovete temerla. Non è necessario essere campioni di immersione. E’ davvero alla portata di tutti, ci si può velocemente accostare allo snorkeling. Unica accortezza IMPORTANTE: portate con voi le scarpette per i coralli, perché potreste facilmente graffiarvi o provocarvi delle ferite più gravi strisciando contro qualcuna di queste creature. Se amate il pesce di sicuro vi sentirete in paradiso. Nella barriera corallina ovviamente l’abbondanza è assicurata e così in tavola troverete sempre delle pietanze deliziose e fresche, con un tocco di sapori orientali.

vacanze maldive

Per quanto riguarda i villaggi turistici, di solito non hanno grandi dimensioni, a dispetto del lusso ostentato. Del resto, le isole non sono così vaste da poter contenere strutture enormi. Quasi tutti sorgono comunque nella parte centrale dell’arcipelago.

mare maldive

Se amate nuotare ma non siete degli esperti, anche senza allontanarvi potrete assistere allo spettacolo delle mante che si spostano sotto di voi. Si muovono indisturbate, senza badare ai tanti turisti ai quali sono abituati, ma quello che sorprende è notare con quale eleganza guizzano.

Quello che non tutti i visitatori conoscono

 

  • Alle Maldive non troverete fast food come McDonald’s, ma soprattutto all’interno dei resort sarà comunque molto interessante provare gli accostamenti culinari tipici a base di spezie, prodotti genuini e frutta tropicale. Le influenze di Paesi come Thailandia, India e Cina, si sentono piuttosto spesso.
  • Le spese per l’istruzione in questo tratto di mondo sono tra le più elevate. Pensate che gli analfabeti corrispondono solo al tre per cento e in generale, quasi tutti, hanno un buon livello di preparazione scolastica.
  • Non è vero che in posti come questi sarete sempre circondati da vacanzieri urlanti e non avrete privacy. Sono al contrario luoghi che per via dei costi elevati e per la filosofia scelta, si può restare da soli per gran parte del giorno. Il discorso è diverso la sera se si sceglie di andare a cena negli spazi comuni.
  • A dispetto di quello che si crede, potreste pure trovare vino e birra, soprattutto nei grandi alberghi. Badate bene però: i costi sono sempre molto elevati.
  • Le Maldive sono abastanza sicure, l’unica zona a rischio di disordini politici, e lo abbiamo visto già in passato, è Male. Il suo spirito è piuttosto moderno ed è comunque una zona da visitare in linea di massima. Tuttavia, in passato è capitato che ai turisti fosse interdetto il soggiorno proprio per via di tensioni interne.

Photo Credit: Thinkstock