Tra le montagne della Scozia

Lo stesso termine nell’immaginario collettivo, riesce a provocare sensazioni molto belle e si cominciano a sognare castelli, immensi spazi verdi e valli solitarie e suggestive: questa terra delle meraviglie viene chiamata Scozia. Una natura molto varia la contraddistingue e va dalle colline arrotondate sulla Frontiera, ai Bassopiani e agli Altopiani e, ancora, alle Isole, passando per montagne innevate, fiumi, laghi, spiagge e brughiere di erica. Con una immagine così intensa, è subito chiaro in mente la stragrande quantità di attività all’aria aperta che si possono svolgere, soprattutto quando la temperatura gelida invernale lascia spazio a quelle più miti della primavera e poi dell’estate.

Uno degli sport che gli scozzesi adorano e che è alla portata di tutti è il golf, nel resto del mondo dedicato a pochi e ricchi appassionati. I campi, quindi, sono sempre affollati, ma per giocare su quelli più conosciuti è necessaria una licenza. Si tratta, in particolare, di: St. Andrews, Carnoustie, Gleneagles, Royal Dornoch e Turnberry. Quasi dovunque, poi, si possono organizzare escursioni a piedi o arrampicate ma, durante la stagione della caccia ai cervi soprattutto, è una buona idea chiedere il permesso ai padroni se si attraversano aree private. Sui Cairngorms, i monti ad ovest degli Altopiani Scozzesi o sulle Cuillin Hills, nell’isola di Skye, sorgono le aree più belle da attraversare. D’inverno, invece, per lo sci o per gli altri sport dedicati alla stagione fredda, si può optare per Nevis Range vicino a Fort William, con neve artificiale anche d’estate e poi Cairngorm Chairlift Company, The Lecht e Ice Factor.

La pesca si pratica, soprattutto, nei Bassopiani, gestita dalle associazioni locali; negli altopiani, invece, ci si dedica alla ricerca nelle acque dei salmoni, piuttosto costosi o delle trote, ben più economiche. Per chi comunque, si vuole dedicare alle passeggiate in montagna, è sempre bene tenere conto di qualche regola di sicurezza, per evitare di dover cercare l’immediato soccorso dei volontari:

  • chiedete sempre consiglio alla gente del posto;
  • spostatevi in gruppo e valutate prima la vostra resistenza fisica;
  • assicuratevi di essere equipaggiati con scarponi, cerata, cibo e acqua, borsa di pronto soccorso e un fischietto per le emergenze;
  • non scordate cartina e bussola;
  • se sopraggiunge il cattivo tempo ritornate subito a valle.

foto di: mondoviaggiblog

Related Posts

Consigli per viaggiare in tranquillità

Consigli per viaggiare in tranquillità

Settimana bianca perfetta? Ecco come

Settimana bianca perfetta? Ecco come

Come spendere poco in viaggio

Come spendere poco in viaggio

Triptoshare, viaggiare in compagnia e risparmiare

Triptoshare, viaggiare in compagnia e risparmiare

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]