Tanzania: documenti necessari, clima e fuso orario

In Tanzania il clima è prevalentemente tropicale, con la differenza che le temperature vengono determinate dall’altitudine e variano dal caldo umido lungo le coste, fino al caldo secco interno. Nel primo caso, la media arriva fino ad un massimo di 26/28°, nel secondo invece tende ad abbassarsi soprattutto verso le zone più alte. Si può addirittura sfiorare lo zero in luoghi come Ngorongoro e il Kilimanjaro. Da novembre a maggio, si registra la stagione umida e, in questo caso, si presentano due sottostagioni: mvuli, con le piogge brevi, da fine ottobre a metà dicembre circa e masika, con piogge lunghe, da febbraio a fine aprile. Da dicembre a marzo, invece, c’è il maggiore caldo e da luglio a settembre quello più fresco.

Per telefonare dall’Italia in Tanzania si deve comporre il prefisso 00255, seguito dal prefisso della città senza lo zero e dal numero stesso, mentre per chiamare il Belpaese si deve sempre digitare prima lo 0039. Il fuso orario, invece, è di sole due ore in avanti rispetto all’Italia che nel periodo dell’ora legale, diventa un’ora. Per entrare nel Paese, non è necessaria alcuna vaccinazione obbligatoria contro la febbra gialla, ma è consigliabile comunque seguire una profilassi antimalarica. Visto che, però, le norme sanitarie tendono a variare in continuazione, è buona norma informarsi poco prima di partire per confermare che non ci siano delle novità sull’argomento salute. Ogni eventuale informazione si può ottenere consultando l’Ufficio di Igiene Pubblica.

La valuta locale è lo scellino tanzaniano e un euro equivale circa a 1,834 TSZ. In molti hotel vengono tranquillamente accettate le carte di credito, mentre l’euro e il dollaro, di solito, sono considerate monete di uso comune. Per quanto riguarda, infine, i documenti necessari, bisogna portare con sè il visto d’ingresso e il passaporto in corso di validità per almeno sei mesi dalla data di partenza. Questo va richiesto prima della partenza presso l’ambasciata di Tanzania a Roma o a Milano, scaricando il modulo dal sito web www.tanzania-gov.it. In alternativa, si può ricevere presso uno dei tre aeroporti del Paese al costo di 50 dollari. Per i voli internazionali in partenza da Zanzibar, è prevista una tassa di venti dollari, da pagare obbligatoriamente in moneta statunitense e una tassa di 3-5 dollari per i voli interni.

Leggi anche

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanza con cani, come fare

Vacanza con cani, come fare

La Londra segreta di Victor Fadlun

La Londra segreta di Victor Fadlun

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]