Uno spettacolo naturale chiamato barriera corallina

Il mare nasconde meraviglie celate a chi vive sulla terra e non si addentra nei suoi spettacolari abissi, dotato della relativa attrezzatura ovviamente. Ancora di più se parliamo della barriera corallina, angolo di paradiso subacqueo dove tra pesci tropicali e colorati e piante dalle forme e dalle gradazioni cromatiche incredibili, sembra di entrare davvero in un’altra dimensione. In molti ancora oggi credono che il corallo sia una pianta; si tratta, invece, di una colonia di piccoli polipi facenti parte della categoria dei celenterati marini, di solito sistemati a forma di albero. Vivono all’interno di una cavità corporea che permette loro di digerire meglio il cibo e di espellere i rifiuti. Essi sono in grado di secernere una sostanza formata da carbonato di calcio che da così origine alla meravigliosa barriera. Nel caso in cui i coralli iniziano a vivere in simbiosi con le alghe chiamate Zooxanthellae, si crea il caratteristico colore rosso. Se la temperatura dell’acqua aumenta o rimangono fuori a contatto del sole, le alghe responsabili della pigmentazione muoiono, ecco perchè spesso sulle spiagge tropicali se ne trovano moltissimi che non hanno più alcuna tonalità accesa.

L’anemone è un esacorallo senza scheletro a corpo molle che è conosciuto soprattutto per via dei colori e per la forma che lo rendono un protagonista incontrastato dei mari caldi. Intorno vi si trovano sempre i pesci pagliaccio, la stessa specie diventata famosa con il lungometraggio “Nemo”. Il loro è un rapporto di simbiosi perchè il primo viene protetto da altri esemplari potenzialmente pericolosi, mentre i secondi riescono a nascondersi perfettamente tra i tentacoli urticanti.

La Gorgonia, invece, ha la caratteristica forma di un ventaglio e cresce in aree dove sono presenti delle correnti, in grado di portare nutrimento. La più diffusa è la Subergogia Mollis. Le Madrepore, infine, sono formate da uno scheletro calcareo, ma temono l’innalzamento delle temperature subacquee.

Related Posts

Vacanze , dove andare a settembre 2020

Vacanze , dove andare a settembre 2020

Viaggi sportivi per tornare in forma: ecco quali

Viaggi sportivi per tornare in forma: ecco quali

Giro del mondo in treno? Ecco come

Giro del mondo in treno? Ecco come

Dove andare in Europa, secondo Lonely Planet

Dove andare in Europa, secondo Lonely Planet

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]