Sei gioielli d’arte, passeggiando per Barcellona

Abbiamo parlato spesso di Barcellona, splendida testimonianza d’arte visitabile in tutte le stagioni e ricca di svariati capolavori. Nella città spagnola si arriva per osservare i principali monumenti, per riscoprire lo spirito catalano, per assaggiare una cucina impeccabile o, ancora, per dedicarsi al mare o alla movimentata vita notturna. No, non manca nulla qui e la vacanza rilassante e indimenticabile è, praticamente, assicurata. Tanto per cominciare è un luogo che delizia il palato, grazie anche alla nuovissima “cocina-tecno-emotional”, ma pure per quella tradizionale fatta di prodotti genuini della terra, esposti nel famoso mercato della Boqueria. Mare, terra e montagna contraddistinguono i piatti dell’area, con influssi provenienti dalla Francia e dall’Italia. Ritornando ai gioielli di architettura, ecco i sei “imperdibili” se si organizza un viaggio in tale parte di Spagna.

  1. La Sagrada Familia: l’opera più celebre di Gaudì, incompiuta ma particolare, anzi unica. E’ tutta decorata con statue e fregi di pietra legati ai temi della flora e della fauna. Le due torri sono visitabili, salendo oltre 400 gradini o prendendo l’ascensore, per godere della splendida vista della città, pagando un biglietto di 12 euro.
  2. Parc Guell: lo stesso Gaudì lo progetto agli inizi del Novecento e nella sua idea sarebbe dovuto diventare una città giardino. Attualmente è un’area verde pubblica, ma considerata patrimonio dell’Unesco.
  3. Casa Batllò: anche tale costruzione, nel 2005, è stata dichiarata patrimonio dell’Unesco e chiunque la osservi, non può fare a meno di pensare, che con i suoi colori, sia forse l’opera più originale di  Antoni Gaudì.
  4. Museu Picasso: si trova all’interno di cinque palazzi medievali, nel quartiere di Barri Gòtic e i turisti con qualche giorno in più a disposizione, non perdono mai l’occasione di visitarlo. E’ ricco di opere d’arte di questa artista, legato al cubismo.
  5. Fundaciò Joan Mirò: vi si trovano 10.000 pezzi dell’artista e lui stesso nel 1968, pensò di farne una fondazione. Il biglietto d’ingresso costa 8,5 euro.
  6. Museo Nacional d’Art de Catalunya: è notevole la sua collezione di arte romanica, molto completa e l’ingresso ha un costo di 8,5 euro.

Leggi anche

Come organizzare una vacanza a Torre Lapillo: case vacanze, spiagge e luoghi da visitare

Come organizzare una vacanza a Torre Lapillo: case vacanze, spiagge e luoghi da visitare

Viaggio in camper, le destinazioni più cool

Viaggio in camper, le destinazioni più cool

Corsica tutta da scoprire

Corsica tutta da scoprire

Perché scegliere un viaggio in catamarano

Perché scegliere un viaggio in catamarano

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]