Polinesia “mon amour”: ecco qualche curiosità

No, non è solo Bora Bora, luogo paradisiaco per eccellenza, a lasciare senza fiato i fortunati che scelgono la Polinesia Francese quale meta per un viaggio di nozze, per un anniversario o, semplicemente, per una vacanza speciale. L’elenco delle isole che la interessano e che sono davvero state “baciate” da un essere divino, è molto lungo e, tra barriera corallina, pesci colorati e mare trasparente, qui la vita sembra infinita e meravigliosa. Gli abitanti, sonnolenti pescatori davanti alle loro piccole casette con la musica a palla o allegri con abiti fiorati nei mercati, non dimenticano mai di sorridere ai turisti che del resto ne rendono molto fiorente l’economia. Ecco qualche curiosità, che è bene sapere prima di partire.

  • La moneta ufficiale della Polinesia è il franco della comunità francese del Pacifico (CFP) e un euro vale circa 120 CFP. Non è difficile cambiare i propri soldi, sia nelle banche, che negli hotel o, ancora, all’interno dei principali aeroporti.
  • i mesi migliori per visitarla sono marzo-aprile e settembre-ottobre. Da novembre a febbraio, anche se in linea di massima le temperature sono ottime tutto l’anno, meglio evitare per via dell’estate umida. Il problema, anche se relativo, si pone nelle isole vulcaniche con i picchi colmi di vegetazione. Ebbene, qui piove spesso e il cielo è grigio, mentre in quelle basse potrebbero arrivare dei cicloni. Gli abitanti delle Tuamotu, infatti, hanno adottato un buon sistema per non vedere le proprie case scoperchiate da tale violento fenomeno naturale e rischiare la vita. Si mettono su una barca in secca con quattro cime lasche attaccate e altre solide palme. In tal modo il ciclone solleva soltanto l’imbarcazione che appare ben ancorata.
  • La festa nazionale è il 14 luglio e viene celebrata ovunque con danze, gare di piroga e feste.
  • agosto è il mese più ventoso e le acque sono mosse.
  • ogni quattro anni c’è la Festa Pan-Polinesiana, una sorta di Olimpiadi che coinvolge tutti gli arcipelaghi del Pacifico.

Leggi anche

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanza con cani, come fare

Vacanza con cani, come fare

Viaggiare da soli, cosa fare

Viaggiare da soli, cosa fare

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]