Parigi, tour di Notre-Dame: un capolavoro dell’architettura gotica

Parigi, tour di Notre-Dame: un capolavoro dell’architettura gotica

Ci sono capolavori che si mantengono nel tempo tali, lasciando una emozione nel cuore dei visitatori. L’architettura gotica a Parigi trova la sua massima espressione nella Cathédrale Notre Dame, commissionata nel 1160 dal vescovo Maurice de Sully. Il motivo principale che diede il via a tale imponente costruzione era legato al fatto che si voleva creare una sorta di lotta tra grandi opere d’arte e a quell’epoca era appena stata inaugurata St-Denis. Rimpiazzò quindi quella preesistente che era la basilica di St-Etienne a sua volta nata in sostituzione di un antico tempio romano dedicato a Giove. Si dice che la prima pietra di Notre-Dame sia stata posata da papa Alessandro III, mentre dopo il coro e la successiva navata furono messe in opera la facciata occidentale e le torri gemelle, seguite poi dalle cappelle.

Nel periodo della Rivoluzione la cattedrale fu sconsacrata e dedicata al culto della Ragione. Furono quindi tolte le statue originali dei Re di Giuda e a questa operazione ci pensò la stessa folla convinta che si trattasse dei re di Francia. Furono ritrovate solo durante la costruzione del parcheggio nel recente 1977 e sistemate attualmente al Musée National du Moyen-Age.

Nel XIX secolo, quando ormai poco lustro dava alla città, accadde che Victor Hugo scrisse proprio Notre-Dame de Paris ed ebbe un grandissimo successo promuovendone di fatto il restauro. Tutt’oggi i lavori di rifacimento non si sono fermati e la facciata occidentale resta un esempio incredibile di arte gotica. Le torri gemelle e il rosone appaiono molto equilibrate e i tre portali sono sovrastati da una fila di santi e timpani scolpiti con il Giudizio Universale al centro, la vita della Vergine a sinistra e la vita di Sant’Anna a destra. All’interno è splendida la navata con i capitelli e l’altare maggiore e il coro, invece, è circondato da rilievi medievali in pietra che raffigurano la Risurrezione e la Natività. Dalle torri scoprirete il meglio delle opere murarie e del panorama. Qui potrete vedere la Galerie des Chimères, la campana maggiore e buona parte della città.

Danneggiamenti vari

Più volte la costruzione è stata rovinata dai vandali e a metà Cinquecento a danneggiarla ci pensarono pure gli Ugonotti. Per non parlare della Rivoluzione quando furono messi a dura prova molti suoi tesori e parte di essi sono stati distrutti o rubati per sempre. Ancora, le statue sono state spaccate o decapitate. A quel punto, negli anni che seguirono cambiò persino nome, divenendo “Tempio della ragione” e dedicata al Culto dell’Essere Supremo. E quindi divenne un deposito destinato al foraggio, fino a quando ci pensò Napoleone a risistemarla in occasione della cerimonia per la sua incoronazione. Una storia travagliata che, però, non ha tolto nulla alla sua vera bellezza, che resta immutata nel tempo in ogni suo angolo

Informazioni utili

Apertura, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18:45 e sabato e domenica, dalle 8 alle 19:15. L’ingresso alla cattedrale di Notre Dame è gratuito, la salita alle Torri di Notre dame è invece a pagamento.

Fonte: Parigi, Guida Time Out. Si ringrazia la casa editrice Tecniche Nuove

Foto Credit: Thinkstock

Leggi anche

Partenza intelligente esiste davvero?

Partenza intelligente esiste davvero?

Viaggiare in auto, 2022 anno degli aumenti record

Viaggiare in auto, 2022 anno degli aumenti record

Viaggi a sorpresa, è boom tra i giovani

Viaggi a sorpresa, è boom tra i giovani

Zaini per viaggiare in aereo, è boom

Zaini per viaggiare in aereo, è boom

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]