Palermo, tra palazzi e teatri

Palermo-Teatro-MassimoPalermo è una “città completa” che possiede il mare, la buona cucina, i monumenti e come recitava una celebre frase del film “Johnny Stecchino” anche il traffico. Scherzi a parte, questa è una costante che interessa del resto gran parte dello Stivale. Esiste,quindi, una citta “da mangiare” e una “da vedere” e, in quest’ultimo caso, passeggiando con gli occhi rivolti verso l’alto si potranno rivivere gli antichi fasti del luogo attraverso la magnificenza dei suoi palazzi e delle storiche costruzioni del centro. Quando il visitatore meno se lo aspetta, infatti, si trova davanti architetture e decorazioni talmente ricche da farlo certamente rimanere a bocca aperta.

Se, ad esempio, il giro turistico inizia dalla via Maqueda, una delle arterie principali, in soli cinque minuti di cammino tra la Stazione centrale e il mercato di Ballarò, si mostreranno con una bellezza quasi sfacciata i Quattro Canti. Si tratta di altrettante facciate di forma convessa che appartengono a dei palazzi seicenteschi, arricchite da fontane dedicate alle stagioni. A sormontarle dei monumenti che riprendono dei re spagnoli, i quali a loro volta sorreggono un altro ordine di statue dedicate alle protettrici della città che sono: Santa Cristina, Santa Ninfa, santa Oliva e Sant’Agata. Quest’ultima è stata poi sostituita dall’amatissima Santa Rosalia. Per lei, che sconfisse miracolosamente l’epidemia di peste che stava decimando i palermitani, la notte tra il 14 e il 15 luglio di ogni anno, viene organizzata una festa durante la quale non si bada a spese e un carro con la statua della Santa, ogni volta diverso, viene portato lungo il principale corso Vittorio Emanuele.

Tra un palazzo nobiliare e l’altro e l’incredibile bellezza di Fontana Pretoria o Piazza della Vergogna, detta così in quanto ricca di statue marmoree nude che ricoprono il contorno e sede del Comune, si giunge a Piazza Bellini, con la Chiesa della Martorana e quella di San Cataldo.  Proseguendo la passeggiata, invece, è il momento dei Teatri, prima il Massimo e poi il Politeama con il Palchetto della musica. Da qui, infine, incomincia la  via Libertà che è il salotto di Palermo, con le costruzioni  e ville in stile liberty, come il Giardino Inglese.

Leggi anche

Carnevale 2023, Italia o estero?

Carnevale 2023, Italia o estero?

Viaggiare da soli, cosa fare

Viaggiare da soli, cosa fare

Vacanze estive 2022 tra italia e comunità hippie

Vacanze estive 2022 tra italia e comunità hippie

Viaggiare all’estero 2022, le mete più sicure al momento

Viaggiare all’estero 2022, le mete più sicure al momento

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]