Mongolia: un cammello nel deserto

La Mongolia è il più grande stato del mondo non avente accesso al mare. Si trova in Asia, confina a nord con la Russia e a sud con la Cina, la yurta, l’abitazione dei nomadi, è parte integrante del paesaggio mongolo, migliaia di persone continuano a vivere sotto la propria tenda. La tradizione pastorale si rinnova di generazione in generazione: la donna in casa si occupa della casa e degli ortaggi e l’uomo caccia. A Umnugobi, zona desertica, la densità della popolazione è soltanto di 0,3 persone per kmq. Per migliaia di chilometri attraverso il Gobi potrete vedere correre libere le gazzelle, i cammelli selvatici e tanta fauna sconosciuta.

Nella regione di Umnugobi vive un quarto di tutti i cammelli domestici del paese. Il parco nazionale di Gurvan Saikhan ospita montagne alte fino a 2825m, dove troviamo 200 specie di uccelli e fossili archeologici: i primi scavi paleontologici vennero fatti nel 1922, grazie ai quali il posto è stato riconosciuto in tutto il mondo per la quantità di ossa e di uova dei dinosauri trovati nella zona. Ma dopo il deserto si può risalire verso la verdissima Mongolia centrale fino a raggiungere Karakorum, l’antica capitale voluta da Gengis Khan con «leoni d’ argento e serpenti d’ oro da cui esce vino e latte di giumenta» e nella città di Ulaan Baatar.

Qui però il tasso di criminalità è in sensibile aumento anche nei confronti degli stranieri. L’aeroporto, i mercati, i magazzini di stato, le zone pubbliche sono meta abituale di scippatori e di piccoli delinquenti, perciò è consigliabile tenere i valori sotto custodia e di evitare uscite isolate nelle ore serali o notturne. Il periodo migliore per visitare la Mongolia è quello che va dal mese di maggio a quello di ottobre. La Mongolia gode di un clima continentale, con inverni lunghi, freddi e rigidi ed estati asciutte, desertiche, aride, inframezzate dalla maggior parte delle precipitazioni annuali.

Leggi anche

Orient Express torna su rotaia nel 2025

Orient Express torna su rotaia nel 2025

Viaggi di nozze 2022? Più brevi ma intensi

Viaggi di nozze 2022? Più brevi ma intensi

Wanderama Lazio Tour e la riviera di Ulisse

Wanderama Lazio Tour e la riviera di Ulisse

Viaggi autunnali e caro bollette, cosa cambia

Viaggi autunnali e caro bollette, cosa cambia

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]