Londra, qualche consiglio su dove mangiare

7 luglio 2014 16:00

Londra è una meta semplicissima da raggiungere dall’Italia e anche adatta a tutte le tasche, se si prenotano i voli aerei con largo anticipo. Compagnie aeree come la Ryanair, ad esempio, volano su Londra Luton e Londra Stanstead spesso a partire da dieci euro solo andata e tasse escluse, dai maggiori aeroporti italiani. Easy Jet, invece, arriva a Londra Gatwick con 23 euro solo andata tasse incluse. Ma non appena atterrati ed essere arrivati in albergo, probabilmente, si avrà voglia di mettere qualcosa sotto i denti e, in questo caso, dove si può mangiare in giro per una città così grande, senza rischiare di spendere troppo e rimanere affamati?

Ecco qualche consiglio, estrapolato in parte dalla guida di Turisti per caso, dove si possono assaggiare specialità tipiche e non svuotare il portafoglio. E’ bene ricordare che, di solito, nei pub, una birra piccola costa due sterline e mezzo e una media 4 sterline, mentre un piatto a base di carne tra le 8 e le 13 sterline. Tra gli indirizzi selezionati, si può provare:

  • Anchor, 34 Park Street, Borough, metro London Bridge, con una terrazza che offre una vista sul Tamigi e sulla Saint Paul Cathedral.
  • The Market  Porter, 9 Stoney Street Borough, metro London Street, dove è stato pure Harry Potter.
  • Black Friar Pub, 174 Queen Victoria Street, metro Blackfriars, l0unico pub liberty della città.
  • The George Inn, Borought High Street, Borough, metro London Bridge, per restare nel pieno della tradizione britannica.
  • The Sherlock Holmes, 10-11 Northumberland Street, Westminster, metro Charing Cross o Embarkment, come dice lo stesso termine è interamente dedicato al più famoso investigatore di tutti i tempi.
  • Windsor Castle, 114 Campden Hill Road, metro Notting Hill Gate, dove si respira una atmosfera decadente.
  • Fish!, Cathedral Street, Borough Market, metro London Bridge, dove si mangia il miglior fish and chips della città. Di solito si spendono circa 15 sterline, bevande escluse.