In canoa o in camper all’estero, per un’estate dedicata all’avventura

Non tutti i viaggiatori, soprattutto se poco hanno a che fare con il classico turista che cerca solo il relax, riescono a vivere una vacanza all’interno magari di un albergo, concedendosi, al massimo, qualche piccola escursione a bordo di pullman strapieni e scomodi. C’è anche chi ama rilassarsi praticando sport estremi o scegliendo mete alternative con mezzi di trasporto non del tutto convenzionali. Natura ed esercizio fisico, ad esempio, non mancano se si sceglie la canoa e, in più, lo spettacolo dell’acqua e dei panorami visti al contrario, dal mare alla terra, non ha davvero uguali. Qualcun altro, con al seguito magari l’intera famiglia, preferisce invece il camper, piccola e fornitissima casa su quattro ruote che unisce perfettamente comodità e possibilità di vedere posti nuovi, risparmiando i soldi dell’hotel.

Il Canada Nord Occidentale, ad esempio, offre molte occasioni di divertirsi con la canoa e operatori turistici come viaggiinavventura, ad esempio, propongono dei pacchetti promozionali interessanti sullo Yukon, per 13 notti, tra giugno e agosto, a partire da  2850 euro. Lo Yukon è famoso soprattutto per essere stato il fiume dove lo zio Paperone ha dato il via alla sua immensa ricchezza. Del resto questo viaggio all’avventura non è dedicato solo agli adulti, visto che a seconda delle esigenze e dei casi, il tipo di soggiorno si può adeguare pure a chi parte con i propri figli. Si possono affittare infatti: kayak, canoe, gommoni da rafting e via dicendo, proprio per venire incontro ad ogni esigenza del cliente.  Di notte, poi, per completare il magnifico programma, si può dormire in tende spaziose e mangiare intorno al fuoco. Non manca la possibile visita ad un allevamento di cani da slitta.

Fuori dai confini europei e magari in famiglia, ci si può avventurare con il camper nel Nord America, con un itinerario della durata di tredici giorni, fra gli stati canadesi dell’Alberta e del British Columbia, dalla Montagna rocciose al Pacifico. Si possono anche visitare i villaggi che si incontrano o riposarsi nei classici ranch. Si può, infine, raggiungere l’isola di Vancouver, salendo con il camper sul traghetto che attraversa l’Inside Passage. qualche offerta in merito, si può trovare sul sito www.lafabbricadeisogni.biz.

foto di: iltaccoditalia

Leggi anche

Courmayeur, classica destinazione invernale

Courmayeur, classica destinazione invernale

Carnevale 2023, Italia o estero?

Carnevale 2023, Italia o estero?

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]