Dublino, Dracula, Bran Stoker e Halloween: curiosità e tour a tema

Più che un tour da brivido è un giro culturale, in quel di Dublino per Halloween

20 ottobre 2014 18:08

Halloween passa anche e soprattutto dall’Irlanda, dove Dracula, a sorpresa, ha il suo ruolo da protagonista. Sì perché l’autore e inventore del personaggio, Bran Stoker, era di Dublino ed è stato uno dei primi a lanciare a livello mondiale la moda e la passione per i vampiri. Questi ultimi, ormai da tempo, la stanno di certo facendo da padrone. Dalla tv ai libri, è un filone che tira tanto. Chi ha dimenticato, ad esempio, Twilight? Chi non ha seguito True Blood?

halloween 2014

Un itinerario a tema, seguendo questo argomento può iniziare dal civico 15 di Marino Crescent, a Clontarf, quartiere a nord della città. Qui c’è la casa di famiglia di Stoker, con il suo bel stile georgiano. Dal 2012 è in vendita e i più curiosi, negli ultimi tempi, ne hanno potuto scorgere gli interni, grazie alla presenza di un video che lascia davvero poco all’immaginazione. Poco distante c’è il Bram’s Café, con il titolare, Jimmy Bowler, che ha deciso di puntare sul famoso personaggio e di prepararsi su eventuali domande e curiosità. Lui, infatti, è sempre pronto a rispondere, anche perché nel tempo ha acquisito una serie di appunti che tiene sempre con sé.

Bram-Stoker

L’autore di Dracula ha frequentato il Trinity College, di Dublino, che tra l’altro è la più antica e prestigiosa università locale. La zona è un vero mosaico di edifici storici, biblioteche importanti e strade acciottolate, che meritano certamente un giro. L’idea è quella che qui sia cambiato ben poco dai suoi tempi e comunque viene ancora ricordato. Fu, in effetti, un campione di atletica, ma anche un buon giocatore di football e Presidente della Philosophical Society. Insomma, nelle attuali aule si respira ancora l’atmosfera che lo accolse e che emoziona spesso gli studenti, visto che in questa città, lui è ancora un mito assoluto. E’ probabile che si aggirasse più nei campi di atletica e in quelli sportivi che nelle zona dove si studiano altre materia, ma è comunque un’area avvolta da un alone storico e affascinante.

dublino

Chi cerca Dracula e, nello specifico, il suo autore, non può non giungere nel Castello di Dublino, una testimonianza importante legata alla sua vita. Sì, perché Stoker lavorò qui come funzionario pubblico e il castello si pensa lo abbia ispirato non poco. Da qui potrebbe essere partito per la descrizione della dimora immaginaria del suo personaggio. Un dato di fatto, perché anche se si pensa sempre alla Romania, in effetti, lui non si recò mai in questa terra, quindi è difficile che si sia lasciato conquistare da tratti di mondo certamente sconosciuti.

Una curiosità interessante, è che gli estratti del diario, gli appunti e i telegrammi rappresentano una struttura del racconto diversa dal solito. Sembra quasi un dossier fatto di prove che ha un preciso motivi d’essere. Stoker, aveva un lavoro come funzionario pubblico e compilava i dossier su casi avvenuti in Irlanda. Altro dettaglio, invece, è che riuscì a soffiare la fidanzata a Oscar Wilde. Era Florence Balcombe, che poi sposò nel 1878 proprio a Dublino, nella chiesa di St.Ann di Dawson Street. Ecco perché, attualmente, chi si trova in visita nel tempio religioso, può vedere un busto proprio dell’autore di Dracula, mentre un suo ritratto è esposto nell’Irish Writer’s Centre di Parnell Square.

Dublino non smette mai di celebrarne il ricordo e nel periodo di Halloween può essere l’ideale andare non tanto alla ricerca del brivido, quanto della storia della letteratura del posto. Annualmente una festività a tema è inserita all’interno del Bram Stoker Hallowen Festival,per celebrarne la memoria con Paddy Drac, il becchino interprete di Dracula, che imperversa durante la St Patrick’s Day Parade.

halloween

Se dopo un itinerario di questo tipo la fame si fa sentire, si può sempre gustare un hamburger, ma non in un locale qualunque. Per restare coerenti con il giro che si sta facendo, si può poi ritornare al Bram’s Café. Insomma, Halloween si avvicina e in giro c’è voglia di mistero, scoperta e atmosfere dark. Ormai è un must anche da noi e chi non resta in Italia, cerca un weekend lungo, magari in Europa. Questa può rappresentare una idea non troppo cara e interessante, per trascorrere qualche giorno fuori, meglio come sempre se prenotando con un minimo anticipo.

Photo Credit: Thinkstock

 

Abbiamo parlato di: