Cosa vedere ad Andalo: alcune cose da sapere

Cosa vedere ad Andalo: alcune cose da sapere

Il Trentino Alto-Adige è una delle regioni più belle di tutta Italia. Ogni anno sono molte le persone che si recano in questo posto per poter passare delle belle vacanze in montagna, tanto nel periodo invernale quanto in quello estivo. Se in inverno molte persone si recano qui per le piste sciistiche, in estate e in primavera non sono poche le persone che si recano per in Trentino per le escursioni. Proprio come accade ad Andalo, un piccolo comune italiano in provincia di Trento che conta come abitanti poco più di 1000 persone, anche se in ogni mese si popola di turisti.

Fa parte della zona protetta del Parco Naturale Adamello-Brenta. Io quando sono andata ad Andalo ho prenotato questo 3 stelle ad Andalo così da poter fare una bella vacanza di qualche giorno e visitare con tutta tranquillità le zone più belle.

Andalo

La prima cosa che si può notare se visto dall’alto è che il suo centro palesemente di origine medievale, era in passato suddiviso in quattordici masi. Oggi sono quasi tutti ricongiunti tra di loro per via dell’importante sviluppo urbanistico, però si possono tuttavia notare le tracce.

Oggi Andalo è considerato uno dei più importanti centri turistici di Trento non solo per gli impianti di Risalita e le varie strutture ricettive, ma anche per i sentieri di escursionismo. Oggi infatti a causa dell’emergenza sanitarie le piste sono chiuse e le persone che si recano qui lo fanno soprattutto nella bella stagione per visitare alcuni luoghi da sogni.

Basta pensare al suo laghetto di origine carsica, situato a un’altitudine di quasi 1000 metri sopra il livello del mare e creato dalle precipitazioni più o meno abbondanti che ne modificano in modo notevole anche la superficie. La sua lunghezza media si calcola che è di 1,5 km, la larghezza 360 metri e la profondità invece non più di 13 metri. La sua estensione massima comunque la raggiunge in primavera, però è in estate che è possibile approfittare della stradina di mattoncini rosa per fare delle passeggiate oppure una escursione in bici.

Importantissimo da vedere ad Andalo sono le vicine Dolomiti di Brenta, le quali sono una sottosezione delle Alpi Retiche Meridionali. Si trova sulla zona occidentale del fiume Adige. E’ una meta importante per gli escursionisti e gli alpinisti di tutto il mondo per via dei suoi sentieri, i percorsi attrezzati e i vari bivacchi che si trovano in quota.

Le Dolomiti di Brenta hanno diversi confini naturali, come la Val di Sol che si trova a Nord, oppure la  val di Non che si trova a Est. Sono tutti posti che vi consiglio di vedere. Quando fate un’escursione per le Dolomiti di Brenta notate che durante i percorsi non mancano una serie di rifugi importanti da utilizzare come punto d’appoggio. Per la zona di Madonna di Campiglio infine potete fare un giro dei cinque laghi così da vedere le cascate, ma anche la Via delle Bocchette che è una importante zona panoramica.

Leggi anche

Come organizzare una vacanza a Torre Lapillo: case vacanze, spiagge e luoghi da visitare

Come organizzare una vacanza a Torre Lapillo: case vacanze, spiagge e luoghi da visitare

Viaggio in camper, le destinazioni più cool

Viaggio in camper, le destinazioni più cool

Corsica tutta da scoprire

Corsica tutta da scoprire

Perché scegliere un viaggio in catamarano

Perché scegliere un viaggio in catamarano

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]