Castelli della Scozia: un percorso tra i palazzi storici locali

Castelli, fantasmi e misteri: la Scozia è uno dei luoghi più affascinanti per un tour da brivido

29 settembre 2015 10:00

Se avete un animo romantico, capace di infiammarsi di fronte ad un suggestivo tramonto o per lo spettacolo di un monumento di pregevole fattura e dalle radici storiche che si perdono nella notte dei tempi, un tour tra i castelli della Scozia è certamente un viaggio adatto a voi. Lo scenario di una antica fortezza che spicca superba da un’isola o che si innalza dalla riva di un lago, vi lascerà senza fiato. Raggiungere questo tratto di mondo è semplice ed esistono pure dei vantaggiosi voli low cost offerti periodicamente. Molti di questi manieri, eretti nel corso dei secoli, spesso spiccano lungo scenari desolati nelle Highlands. I primi ad essere costruiti, furono i broch, torri in pietra dell’Età del Ferro fino ad arrivare a quelli di matrice normanna con tumulo e recinzione. Dopo la nascita delle caratteristiche Tower House in pietra, a partire dal XVII secolo si cominciarono a notare opere spettacolari a livello estetico, ma meno funzionali per quanto riguarda l’aspetto difensivo.

castello di glamis

  • Nel XII° secolo si videro per la prima volta i castelli costruiti in cima a due tumuli adiacenti racchiusi da mura o palizzate, con dei fossati difensivi. Nella parte più alta si trovava il maschio, o casa del signore. Un tipico esempio è il Duffus Castle, presso Elgin.
  • Le Tower-house furono progettate per evitare le incursioni locali ma non i grandi assalti, di solito con pianta rettangolare e un’unica torre a tre o quattro piani. Gli edifici erano alti e spogli come nel Braemar Castle, nel Neidpath Castle o nel Claypotts Castle.
  • Nel XVII secolo, attorno alla torre originaria se ne svilupparono altre destinate agli alloggi, come si può notare nel Drum Castle vicino ad Aberdeen o nel Blair Castle con annessa torre medievale.
  • Nel XVIII secolo, infine, si prestò grande attenzione quasi esclusivamente al lato estetico e con questi parametri sono sorti il Dunrobin Castle e il Drumlanrig Castle.

Quelli da non perdere

dunnottar

  • Castello di Eilean Donan: in Europa lo conoscono praticamente tutti, se non altro perché lo hanno visto in foto. Questo perché è super fotografato e carico di bellezza e storia. Come al solito non manca la leggenda che racconta della presenza del fantasma di un soldato spagnolo, ucciso durante un assedio nel 1719.
  • Castello di Dunnottar nella regione di Aberdeen: un colpo d’occhio che resta nel cuore. Si trova su una scogliera ed è stato importante per la storia locale. La fortezza fu saccheggiata dai Vichingi, incendiata da William Wallace e protetto i gioielli della corona scozzese.
  • Castello di Glamis nella regione di Dundee & Angus: più che un castello è una leggenda. Riguarda il palcoscenico del Macbeth di Shakespeare e casa d’infanzia della Regina Elisabetta, la Regina Madre. Tuttavia, è molto noto soprattutto per essere infestato dai fantasmi. Si dice che gli spiriti visitino case e giardini e ci sia una camera segreta che non è stata scoperta. Del resto, come sempre, in questi luoghi le storie si mischiano con la realtà e attirano ancora di più folle di turisti curiosi e incuriositi dalle temibili presenze.

fonte: Guida Scozia. Si ringrazia la casa editrice Mondadori

Abbiamo parlato di: