Bretagna, qualche consiglio per una vacanza perfetta

La Bretagna ha qualcosa di spirituale che inebria l’aria attraversata dal turista: si ha sempre l’impressione di trovarsi in una atmosfera senza tempo, dove possono accadere avventure incredibili e dove i paesaggi sono rubati direttamente da un riuscitissimo quadro. Comprende la regione nord-ovest della Francia e, nonostante la lingua ufficiale sia proprio il francese, si conservano ancora degli idiomi regionali come il bretone e il gallo. Visitarla non è semplicissimo se si hanno pochi giorni a disposizione, in quanto è veramente ricca di spunti e angoli suggestivi, tuttavia per rendere il proprio soggiorno perfetto, meglio non lasciarsi prendere dalla fretta e pianificare il proprio viaggio con calma.

  • Per prima cosa, è bene leggere una guida approfondita sulla zona che riguardi sia le strade che le tappe da seguire assolutamente e cercare, nel tempo a propria disposizione, di tracciare un itinerario generico;
  • l’hotel va scelto in una zona non troppo isolata, che permetta facilmente gli spostamenti ed è meglio prenotare prima, per non rischiare di trovarlo già occupato, visto che la maggior parte delle pensioni non godono di moltissimi alloggi. Ricordatevi, comunque, che non è presente il bidet, in quanto fuori dall’Italia non tutti ne fanno uso e, quindi, l’unico modo per pulirsi completamente, è quello di farsi una doccia;
  • sempre in tema di albergo, meglio preferire quelli appena fuori dai centri abitati, visto che è più semplice parcheggiare e ritrovarsi in perfetta comunione con il luogo, lontani dal caos cittadino;
  • essendo presenti alcune zone dove non sempre si incontrano dei passanti, è meglio portare con sè il navigatore satellitare;
  • i pedaggi autostradali sono a pagamento, quindi non scordate delle monete che all’occorrenza, saranno sempre utilissime;
  • mettete in valigia una giacca antivento e  impermeabile, dato che le temperature nella zona sono instabili tutto l’anno;
  • non dimenticate l’attrezzatura fotografica;
  • evitate di cercare ristoranti italiani, in Francia come nel resto del mondo, rischierete di assaggiare una cucina che con la nostra ha davvero poche somiglianze.

Leggi anche

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanza con cani, come fare

Vacanza con cani, come fare

La Londra segreta di Victor Fadlun

La Londra segreta di Victor Fadlun

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]