Un tuffo nella tradizione senegalese

Mentre si è in viaggio possono capitare per caso molte cose interessanti. Ci si può imbattere per esempio in qualche evento particolare che fa parte della tradizione. Oggi vi portiamo ad un matrimonio senegalese: di solito celebrato tra due giovani innamorati, raramente tra una donna povera e un uomo benestante, è la tappa più importante nella vita dei senegalesi e ne segna un momento cruciale sia per la maturità sociale che per l’affermazione personale. I festeggiamenti durano dai tre giorni alle due settimane a seconda delle possibilità economiche e in occasione di essi tutti i parenti lontani si mettono in viaggio e vanno a casa della sposa e dello sposo, che capeggiano due feste completamente diverse e divise, ognuno con i propri familiari.

La celebrazione vera e propria viene fatta dai parenti maschi che si recano alla Moschea, dove si va a fare la domanda di matrimonio e a firmare il contratto al posto degli sposi. Durante la “stipulazione” del matrimonio si deve decidere anche il tipo di legame, cioè se monogamico o poligamico: in caso di bigamia dopo una scelta monogamica, il secondo matrimonio viene annullato e l’uomo rischia dai sei mesi ai tre anni di carcere e una multa tra i 20.000 e i 300.000 CFA (1€ vale circa 655 CFA). In caso di scelta poligamica, invece, lo sposo può, nel corso della sua vita, decidere di tenere una sola moglie o di averne fino a un massimo di quattro. Di solito però, un uomo già sposato mette la moglie davanti al fatto compiuto di averne sposata un’altra, altrimenti la prima moglie farà di tutto per impedirglielo.

Gli sposi non si vedranno per tutta la durata dei festeggiamenti e poi, l’ultimo giorno, lei lascerà la casa dei suoi genitori e si trasferirà a casa di lui, come prevede la tradizione. Ma fino ad allora dovrà stare nel cortile di casa tempestato di sedie ad ogni centimetro quadrato, su cui centinaia di donne che non ha mai visto le stanno vicine come fossero mamme. Una donna di casa molto vicina a lei la accompagna a fare le presentazioni, elencando nomi e parentele, soprannomi diversissimi dai nomi originali e prole. Lei deve ascoltarli e ricordarli tutti, memorizzando anche i rispettivi visi. La sposa ha passato tutto il giorno precedente dalla parrucchiera, una stilista del capello degna di un architetto futurista, e indossa uno dei suoi meravigliosi abiti da sposa: ne cambierà uno ad ogni apparizione in casa, e così anche le acconciature delle trecce. Sa che da quel momento tutta la sua vita, le sue abitudini e le sue amicizie cambieranno. La mattina dopo la prima notte di nozze, inoltre, quando i due avranno consumato il loro amore, è usanza che le persone del vicinato vadano a controllare le lenzuola per assicurarsi che la ragazza fosse vergine. In caso contrario, cioè se il lenzuolo non è macchiato di sangue, nessuno rispetterà più la ragazza e la sua reputazione ne risentirà per sempre.

Ogni passo della sposa nel quartiere, dove continuano i pranzi condivisi e le danze, è accompagnato dal griot, il cantastorie tradizionale senegalese. La korà è il loro strumento tradizionale a 21 corde, la cui sonorità si situa tra quella dell’arpa e quella della chitarra, secondo il modo in cui si pizzicano le corde: la cassa di risonanza è composta da mezza zucca, che ha un manico su cui vengono tese le corde su due file parallele. I griots, che ancora si trasmettono la musica oralmente, di padre in figlio, un tempo erano i consiglieri del re e conservavano la “costituzione del regno con il solo lavoro della loro memoria”: ogni famiglia principesca aveva il suo griot, incaricato di conservarne la tradizione e le gesta.

Foto | Flickr

Leggi anche

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanza con cani, come fare

Vacanza con cani, come fare

La Londra segreta di Victor Fadlun

La Londra segreta di Victor Fadlun

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]