Nei giardini di Schönbrunn a Vienna a Natale

Vienna anche a Natale, in un mercatino speciale nei luoghi dove visse Sissi

17 Novembre 2015 9:00

Chi non ha mai sentito parlare dello Schönbrunn, l’antica residenza estiva imperiale? Chi non ha sognato di indossare gli abiti di Sissi e, a parte la sua triste fine, di vivere una vita come lei tra sontuosi palazzi e gioielli da far girare la testa? La magia di Vienna non è legata soltanto a questo personaggio emblematico, ma anche ai suoi stupefacenti palazzi, ai caffè storici, al verde circostante e all’architettura che la interessa, ma l’elenco potrebbe ancora continuare. Il nome della grande area verde legata all’edificio prende spunto da una fonte ritrovata sul luogo ed ha una discreta serie di vicende alle spalle. A partire dal preesistente casino di caccia che era stato distrutto dai Turchi, fino a quando nel 1695, Leopoldo I pensò di farvi progettare una villa barocca dalle dimensioni considerevoli. Un progetto che si protrasse nel tempo, ma poi fu Maria Teresa, nel XVIII secolo a pensare di incaricare Nikolaus Pacassi e completare le fondamenta. La struttura è piuttosto rigida e lineare, ma non mancano giardini e statue a rendere più delicata la vista.

Uno dei punti che da sempre riscuote più successo e non solo da parte dei turisti, è il labirinto che nei giardini di stato europei, di solito, non mancava mai. Imperdibile, però, resta soprattutto il Museo delle Carrozze, che è l’antico maneggio d’inverno. Carrozze, slitte e portantine sono tutte raggruppate al suo interno e servivano per trasportare il più comodamente possibile la famiglia reale, che con questi mezzi di trasporto, in ogni caso, non passava di certo inosservata.

Natale

Gloriette, invece, è un porticato neoclassico, progettato da Ferdinand von Hohenberg e realizzato nel 1775 sulla collina che si trova dietro al palazzo principale. La Fontana di Nettuno, ancora, è molto scenografica e fu scolpita nel 1780, dopo lo zoo di Schönbrunn, ordinato da Francesco Stefano con un padiglione ottagonale. Si chiude con la Serra delle Palme, piena di piante esotiche dentro ad una serra tropicale.

Il mercatino di Natale

Questo al Castello di Schönbrunn sarà il 22esimo mercatino di Natale e l’apertura avverrà dal 21 novembre al 26 dicembre 2015. Dal giorno successivo, il 27 dicembre al 3 gennaio 2016, invece, si passerà al sesto Mercatino di Capodanno sempre nella medesima location. Una occasione in più, insomma, per organizzare un giro da queste parti. Nel cortile che non limita mai il suo immenso fascino, si troveranno più di 80 espositori a presentare la splendida collezione di prodotti artigianali e di specialità culinarie. Il tutto, ovviamente, davanti alla reggia imperiale. Il grande afflusso è assicurato perché i visitatori arrivano da tutto il mondo annualmente. I mercatini hanno sempre il loro fascio, ancora di più proprio qui al  palazzo imperiale di Schönbrunn. Lo sfavillio di luci dell’albero di natale davanti allo scenario barocco della reggia regalano una forte emozione e hanno qualcosa di molto romantico. In più è possibile acquistare dei regali da mettere sotto l’albero preparati artigianalmente e assaggiare le prelibatezze locali legate al periodo. Tra pan pepato, ponce e caldarroste i profumi riempiono l’aria preparando tutti alle feste di fine anno e si dimenticano per un attimo tutti i problemi.