La cucina tipica valsugana

La cucina tipica valsugana

Fare una vacanza a Levico Terme significa beneficiare di un’esperienza diversa dal solito all’interno di un luogo davvero paradisiaco, immerso nella natura, nella storia, fra le aree naturali spettacolari della Valsugana, una terra ricca di cultura e anche di sport.

cucina tipica valsugana

La Valsugana e le sue strutture sono un punto di riferimento qualora si voglia passare un weekend in primavera o anche in inverno, in coppia o con tutta la famiglia, con bambini piccoli annessi. Il divertimento  e il relax sono anche per loro. Se cercate un posto in cui rilassarvi e scoprire le bellezze del territorio, l’ideale è un hotel a Levico Terme.

La Valsugana è grandi giardini naturali, piscine idromassaggio, relax, natura ma anche gustosi piatti tipici in grado di farvi assaporare la cucina tipica valsugana. Scopriamo insieme quali sono le prelibatezze più famose e caratteristiche di questo luogo.

La polenta Valsugana

Famosissima è la polenta della Valsugana, una miscela di farina di mais e di grano saraceno. Il mais spin della Valsugana viene coltivato per la produzione esclusiva della farina utile alla preparazione della polenta Valsugana. La pannocchia di questo mais è di colore arancione, è molto lunga e molto pesante, con un rostro sulla cariosside. La presenza del grano saraceno conferisce alla polenta valsugana un sapore intenso e un profumo caratteristico. La gustosa polenta valsugana si accompagna bene ai formaggi tipici trentini come il Vezzena e il Lagorai.

Le mele della Valsugana

I frutti della Valsugana sono una risorsa naturale di gusto incredibile. Dalla qualità e alla bontà dei piccoli frutti come more, lamponi, mirtilli, ribes serviti in macedonie dalla miscela di gusto inaspettato, si arriva alle mele della valsugana, frutti deliziosi utilizzati per la preparazione di succhi dissetanti e dello strudel di mele tipico trentino.

La lucanica

La lucanica è un salume dal sapore speziato, delicato, dal profumo avvolgente e caratteristico. E’ una specialità del Trentino prodotta da diverse famiglie di salumieri che ne variano la ricetta secondo tradizione.

Il tonco de ponteselo

Il tonco de ponteselo della Valsugana è un piatto tipico a base di luganega, pomodoro, cipolla, salvia e chiodi di garofano. Per prepararla si fa soffriggere la cipolla in olio di oliva e, quando dorata, si aggiunge la passata di pomodoro insieme a mezzo bicchiere di acqua. Si cuoce e si aggiungono salvia e chiodi di garofano. La luganega altro non è che la lucanica citata nel paragrafo precedente di questo articolo, un salume ricercato tipico trentino dall’aspetto simile alla salsiccia. Il suo utilizzo nella preparazione del tonco de ponteselo la vede privata del budello e tagliata a fettine, che vengono passate nella farina quindi immerse nel pomodoro. Il tonco de ponteselo può inoltre essere accompagnato da fette di polenta valsugana grigliate su piastra.

Leggi anche

Viaggi e cucina: i luoghi più evocativi

Viaggi e cucina: i luoghi più evocativi

Cenare fuori a Kuala Lumpur: cucina tradizionale e influenze locali

Cenare fuori a Kuala Lumpur: cucina tradizionale e influenze locali

Roma-Torino, l’autostrada del gusto con Ciao Checca e Mercedes-Benz

Roma-Torino, l’autostrada del gusto con Ciao Checca e Mercedes-Benz

Vita notturna a Gerusalemme: dieci locali da provare

Vita notturna a Gerusalemme: dieci locali da provare

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]