Etiopia: percorso tra spezie e souvenir

Addis Abeba è la capitale dell’Etiopia e, a dispetto di quello che si può pensare, se amate il divertimento e fare le ore piccole nei locali, qui vi troverete benissimo. La città, infatti, è ricca di bar e club aperti tutta la notte dove non potrete non distrarvi e cogliere, nello stesso tempo, tutte le sfumature delle tradizioni locali. Per giungere da queste parti, bisogna chiedere il visto all’Ambasciata di Etiopia a Roma. Quello turistico, invece, si può ottenere all’arrivo all’aeroporto. In tale angolo di Africa sono necessarie delle vaccinazioni e per stare più tranquilli, dovrete effettuare la profilassi antimalarica per le zone fuori dalla capitale e al di sotto dei 2.400 metri. Vi servirà pure quella contro la febbre gialla, per chi transita da altri paesi africani. Sono consigliabili, poi, quelle contro tifo ed epatite A e B. Per quanto riguarda, il fuso orario dovrete spostare le lancette delvostro orologio di due ore in avanti rispetto all’Italia.

Mai tornare dall’Etiopia senza souvenir e spezie che sono un must, hanno costi contenuti e difficilmente si possono trovare in altri luoghi. Tipici sono ad esempio, i gioielli che le donne amano particolarmente. Ecco, quindi, che non vi mancheranno ambre antiche, avori, argenti e materiali pregiati in quantità.Ogni tribù si differenzia anche per i monili che indossa, per gli orecchini e i ciondoli in particolare. Ognuno di questi prodotti assume una simbologia particolare tutta da scoprire.

Se vi capiterà di visitare Lalibela, non potrete rientrare a casa senza una croce ortodossa. Potrete usarla come gioiello o appenderla al muro. L’incenso, puro, naturale e senza profumazioni aggiuntive, viene quasi sempre venduto in confezioni di carta e se ne trovano diversi tipi. Le spezie, infine, sono da provare, come il Berberè che è composto da una miscela a base di cardamomo, cumino, pepe, zenzero e cannella. Si tratta di un ingrediente base della cucina etiope.

Leggi anche

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Viaggi in macchina difficili per i bambini

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanze e sicurezza online, a cosa fare attenzione

Vacanza con cani, come fare

Vacanza con cani, come fare

La Londra segreta di Victor Fadlun

La Londra segreta di Victor Fadlun

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook!

Per darvi il meglio collaboriamo con

case editrici di viaggi

Categorie

Chi siamo?

La nostra idea è quella di realizzare una community dedicata ai racconti di viaggio e agli approfondimenti sul turismo.

I blogger, guidati dalla nostra FRANCESCA SPANO' presenziano tutto l'anno a decine di eventi organizzati dalle agenzie di stampa per ricavarne consigli utili a seguire individualmente i viaggiatori a costruire le proprie vacanze.

Incoraggiamo tutti coloro che desiderano ricevere informazioni su come costruire i propri itinerari a contattarci: [email protected]