Israele, un viaggio tra antico e moderno

26 novembre 2017 12:35

Israele è tra le mete perfette se si è alla ricerca di un viaggio che si snodi tra antico e moderno in un luogo da sogno. Per quanto venga percepita infatti come una meta pericolosa, la sua bellezza e l’organizzazione generale dello stato rendono le sue città tra le più interessanti da visitare.

Raggiungerlo non è difficile: vi sono voli diretti anche con Ryanair ed a seconda del tipo di permanenza che di cui si vuole usufruire si potranno creare itinerari di diversa tipologia. Tra le città che vengono suggerite di solito vi è Eilat, una città “lenta” e rilassata vicino al Mar Rosso il cui appuntamento immancabile non è con una particolare zona monumentale ma con centro polivalente Dolphin Reef nel quale ci si può immergere con i delfini tenuti in modo tale che possano uscire in mare aperto e rientrare a scelta nella piscina quando vogliono. E come dimenticare il deserto nelle vicinanze della cittadina?

La valle del Timna e Negev sono la meta perfetta per chi vuole godere della natura incontaminata di Israele: per milioni di anni vento e acqua hanno scolpito la roccia fino a creare degli scorci davvero incredibili. Importante: questa parte del paese deve essere esplorata in auto e con le guide della zona.

Gerusalemme e Tel Aviv devono rappresentare però il punto focale di qualsiasi viaggio in Israele: basti pensare al turismo religioso possibile nella prima. Muro del Pianto, Spianata delle Moschee e Basilica del Santo Sepolcro sono tutti simboli di una città storica tutta da scoprire al quale si contrappone la Gerusalemme moderna, quella dei ristoranti, dei locali e dello shopping con Alrov Mamilla Avenue. Tel Aviv? E’ un po’ come New York negli Stati Uniti: una gloriosa culla di modernità dove non manca davvero nulla, nemmeno una spiaggia bellissima dove rilassarsi.

 

Abbiamo parlato di: , ,