Vacanze di Pasqua 2017: meglio in Italia

9 aprile 2017 12:04

Vacanze di Pasqua? Meglio in Italia. Una scelta dettata da diversi fattori come spiega un’analisi condotta dalla Coldiretti sul tema che mostra come le tensioni internazionali, dopotutto, non abbiano portato gli abitanti del belpaese ad un atteggiamento più morigerato rispetto agli spostamenti.

I dati raccolti dall’associazione mostrano come almeno il 27% degli italiani ha deciso di approfittare del ponte di Pasqua per organizzare una minivacanza: il 23% ha deciso di muoversi in Italia, forte dei luoghi da sogno presenti nella penisola e dei buoni prezzi, mentre il 4% ha comunque optato per una meta internazionale, a prescindere dagli attentati che negli ultimi tempi hanno insanguinato alcune parti di Europa.

Il punto dei viaggiatori è uno solo: ottimizzare il tempo che si ha a disposizione. Ecco che le vacanze di Pasqua, per la maggior parte delle persone dureranno solo 3-5 giorni.  Le mete più ricercate? Quelle che consentono di ottenere tranquillità e stress pari a zero: di solito questo si traduce nella visita ad agriturismi che concedono di respirare aria pulita e stare all’aria aperta senza problemi. In tal senso è da segnalare una stupenda iniziativa di Coldiretti stessi, ovvero “Fai Pasqua da noi!” nata per favorire la ripresa delle aree terremotate. Gli ultimi sismi che hanno colpito l’Italia hanno danneggiato il turismo nelle zone, abbattendo in maniera drastica gli affari degli agriturismi della zona. Ecco perché, in occasione delle vacanze di Pasqua si vuole far riscoprire alla popolazione la bellezza dei luoghi e delle tradizioni tipiche di quelle regioni che meritano di trovare ancora un posto nella quotidianità degli italiani.

 

 

Abbiamo parlato di: ,