Albania, vacanza culturale e marittima

23 settembre 2017 12:29

Complice la storia che accomuna i due paesi, spesso e volentieri gli italiani dimenticano che l’Albania non solo è un posto interessante da visitare se si è alla ricerca di una località marittima differente, ma che al contempo può avere molto da offrire dal punto di vista culturale.

Forse non sarà ancora pronta per del turismo marittimo di alto livello, ma se si è interessati a scoprire un paese che ha potenzialmente molto da offrire, questo particolare “dirimpettaio” è una scelta da intraprendere. Senza dubbio uno dei suoi punti a favore è la cordialità della gente: sorridente, gentile e in molti casi capace di parlare italiano correttamente grazie alla televisione. Non bisogna dimenticare che a causa di ciò che il paese ha passato, la televisione italiana, quando ci si riusciva a sintonizzare, era l’unico svago.

Se si vuole intraprendere un viaggio di tipo enogastronomico, l’Albania è un luogo perfetto: si mangia bene, sia quando ci si lascia andare e si assaggiano le specialità locali, sia se si decide di consumare i piatti palesemente ispirati alla cucina italiana. L’approccio al cibo è quello casalingo ed i sapori rimangono espressi nella loro purezza anche perché quasi dovunque si pratica cucina a km zero, comprando i prodotti da allevatori locali. I prezzi generali sono molo convenienti se si pensa che una cena in un ristorante chic costa circa 10 euro mentre una birra  al bar più in voga costa 1.50 euro.

La vita costa decisamente di meno. Unica pecca: una scarsa organizzazione turistica tradizionale, se si sente di non poterne fare a meno.

Abbiamo parlato di: